@ConsueloOrsingher 2018

PILLOLA NUMERO TRE:

 

L'AUTOSTIMA

 

“Nella vita voglio credere in me stesso.”

 

Bene, ma esattamente, cosa significa?

 

L’autostima è “l’insieme dei giudizi valutativi che l’individuo

dà di se stesso” (Battistelli, 1994). Una definizione più

semplice che mi piace utilizzare è questa: l’autostima è

quanto stimiamo noi stessi.

Se vedessi dall’esterno il tuo agire quotidiano, da uno a dieci,

che livello di stima ti daresti? Bella domanda, non trovi?

E da che cosa dipende questa stima? Ma soprattutto, perché è così

importante?

 

Avere fiducia in sé rappresenta il primo passo per affrontare al

meglio la vita di tutti i giorni, fatta di soddisfazioni, sfide, emozioni e obiettivi.

Avere scarsa autostima significa smettere di credere in se stessi, con tutti i guai che ne derivano: potenzialità che vengono nascoste se non addirittura eliminate, capacità messe in discussione, energia pari a zero e via dicendo…

 

Immagino che tu sappia già che tutto dipende da te: non stiamo parlando del colore dei tuoi occhi o della tua altezza, che di certo non puoi scegliere.

Ma di quanto tu decidi di rispettare te stesso: puoi imparare ad amare i tuoi pregi e i tuoi difetti, senza dimenticare che il tuo migliore amico… sei proprio tu.

E che non smetterai mai di fare il tifo per te!

 

Come?

Ecco alcune pillole che ti porteranno ad avere più autostima.

 

  1. Schiena dritta e petto in fuori: mantenere una postura corretta e aperta ti regala energia, atteggiamento propositivo e bellezza

  2. Cura il tuo fisico e il tuo aspetto: fai movimento ogni giorno (è una delle pillole gratis che funzionano di più!); dai importanza al modo in cui ti vesti, ti vedrai e sentirai meglio

  3. Fai le scelte giuste: giuste per te ovviamente, che rispecchino i tuoi ideali, i tuoi valori e che ti permettano di raggiungere i tuoi obiettivi

  4. Parlati bene: migliorare il dialogo interno dicendoti le cose che ti fanno bene ha un potere eccezionale

  5. Fatti le domande giuste: al mattino e alla sera, ne bastano anche solo un paio per cominciare (Qual è l’obiettivo che oggi decido di portare a termine? Di che cosa sono grato in questo momento? Che cosa ho imparato oggi? Cosa mi rende orgoglioso ora?)

  6. Ricorda i tuoi momenti di eccellenza: rendili vividi, guardati dall’esterno e sorridi dicendoti che sei stato davvero in gamba

  7. Non smettere mai di crescere. Mai. Altrimenti, come un muscolo che non viene utilizzato, ti atrofizzi…

E...

Dai voce alle tue emozioni!

 

Ora sta a te:

Mettile in pratica ogni giorno, costantemente, non mollare ami.

Nota i cambiamenti che avverranno.

E fammi sapere se avevo ragione!